• Privacy Policy
  • DMCA
  • Impressum

Macaulay Culkin ha rivelato la reale natura del suo rapporto con Michael Jackson

Michael Jackson sarà anche stato ribattezzato Re del Pop, ma la sua reputazione è stata spesso appesa a un filo. Gravi accuse di abusi su minori hanno macchiato irreversibilmente la sua immagine, e Macaulay Culkin ne è fin troppo al corrente. Attore sin da bambino, sono circolate molte voci sulla sua amicizia con Jackson. Non c'è quindi da stupirsi se Culkin ha deciso di parlare di ciò che è realmente accaduto al Neverland Ranch.

Culkin è diventato amico di Jackson, nonostante fosse molto più grande di lui, quando era ancora un ragazzino. All'epoca, l'attore bambino divenuto famoso grazie a ‘Mamma, ho perso l'aereo’, apparve in un video musicale con il cantante pop. Andò anche in vacanza alle Bermuda con Michael insieme alla sua famiglia. La giovane star dormiva nello stesso letto del suo collega più famoso – una situazione destinata inevitabilmente a generare perplessità. È facile capire come siano iniziate a diffondersi certe voci.

Nel 2019, un documentario su Jackson lo ha dipinto come un abusatore seriale di bambini. Le affermazioni contenute in ‘Leaving Neverland’ hanno suscitato un’ondata di reazioni contro il scomparso cantante. Alcune stazioni radio hanno persino iniziato a boicottare la sua musica. Nel mezzo del caos generato dal documentario, Culkin decise di parlare.

Jackson e Culkin avevano molte cose in comune. Entrambi sono stati delle star precoci, e hanno vissuto problemi con i loro rispettivi genitori. Il padre di Jackson, Joe, ha ammesso di aver frustato il figlio per mantenere la disciplina. Anche Culkin ha dichiarato di aver dovuto convivere con un padre violento, e forse questo fattore lo ha reso vulnerabile alle influenze esterne.

Culkin aveva solo quattro anni quando incontrò per la prima volta Jackson a New York. La piccola star si stava esibendo in una produzione de ‘Lo Schiaccianoci’, quando il Re del Pop si recò dietro le quinte per incontrarlo. "Jackson amava la danza. Era un uomo di danza", ha raccontato l'attore a Marc Maron, nel programma WTF del 2018: "Venne dietro le quinte con Donald Trump, perché all'epoca erano amici".